CUBUSAN - Referenz - Dr. Werle - Die Technik hat mich überzeugt

Dr. Werle: "È stata la tecnologia a convincermi"

Cubusan per la disinfezione attiva dell’aria negli studi medici

Per migliorare la sicurezza dei propri pazienti, il dott. Andreas Werle, medico di Sulz nel Vorarlberg, Austria, ha dotato il suo studio di un dispositivo Cubusan per la disinfezione dell’aria. Da 3 settimane i virus e i batteri vengono rimossi efficacemente dalla sala d’attesa, all’accettazione e nei corridoi, grazie ai cubi per la disinfezione dell’aria.

Il dott. Werle, che ha conoscenze tecniche, è convinto dell’efficacia della tecnologia Cubusan, perché a differenza dei normali dispositivi, protegge in modo permanente e in tempo reale. “L’aria dei locali viene mantenuta praticamente priva di germi al 99,9% tramite la tecnologia Cubusan. Dopo aver dato un’occhiata più approfondita ai documenti, comprese le perizie tecniche, ritengo che l’approccio tecnico dell’eliminazione di germi permanente in loco sia ottimo, a differenza della circolazione dell’aria e l’uccisione dei batteri direttamente nel dispositivo. Con la circolazione dell’aria si genera un movimento di aerosol potenzialmente infettivi all’interno di una stanza, sia per i miei collaboratori che per i miei pazienti. E questo non mi farebbe stare bene.”

Riduzione del rischio di contagio e miglioramento della salute.

In uno studio medico, il rischio di contagio è un tema ricorrente per i pazienti, che spesso sono assaliti dal timore di dover condividere la sala dell’ambulatorio “con tante persone malate”. E questo è vero soprattutto in questo periodo di pandemia, ma anche durante la stagione influenzale. Alla domanda “come i suoi pazienti e collaboratori hanno accolto questi dispositivi”, il dott. Werle ha risposto: “All’inizio i pazienti erano molto interessati al dispositivo e volevano sapere perché io, medico, avevo deciso di usarlo. Ho spiegato loro il funzionamento e l’efficacia di Cubusan. Anche i miei collaboratori hanno una buona opinione di Cubusan. Io penso che siano contenti di poter lavorare in un “ambiente pulito” e poter avere un’ulteriore protezione contro le infezioni grazie a Cubusan.”

Il dott. Werle è convinto che in questo modo venga assicurata un’ulteriore protezione contro le infezioni: “Con l’installazione della tecnologia Cubusan sono convinto di aver fatto un altro importante passo avanti per ridurre il rischio di infezioni in generale e, in particolare, per quanto riguarda le diverse varianti del coronavirus, sia quelle attuali che quelle future.”

È soddisfatto di questo primo periodo di utilizzo del dispositivo, che è in grado di attivare o disattivare tramite un’app del telefono. I dispositivi sono montati sul soffitto, il livello di rumore di 32 decibel è molto ridotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.

20 − 18 =

Pubblica il commento